È con grande orgoglio che vi informiamo che venerdì 22 marzo, presso l’aula magna della scuola media Bellavitis di Bassano del Grappa (VI), si è tenuto il secondo appuntamento riguardante il ciclo di incontri organizzati da Michela Mantoan “in punta di matita…nulla si distrugge & tutto si trasforma”. 

La ristorazione sostenibile è un tipo di approccio gestionale alla finalizzato a ridurre gli impatti negativi sull’ambiente e ad incrementare, allo stesso tempo, i benefit di natura socio-economica

Nella ristorazione sostenibile consumatori chiedono sempre più frequentemente cibo biologico, che rispetti e tuteli la natura, la stagionalità del prodotto, prediligendo realtà locali e tradizionali.

La sostenibilità nel mercato sta vertendo sempre di più verso soluzioni a km 0, in grado di valorizzare il lavoro dell’agricoltore e le produzioni locali, riducendo i costi logistici, di stoccaggio, trasporto e conservazione degli alimenti.

Per rispettare al meglio questi principi e far sì che le colture siano comunque altamente produttive, si ricorre a svariate tecniche naturali al 100%. Ad esempio, si attua la salvaguardia degli insetti utili, antagonisti dei parassiti; si scelgono piante più resistenti;

L’etichetta bio rappresenta una certezza per il consumatore più attento, che preferisce valutare e scegliere i produttori che danno valore alla tutela dell’ecosistema, alla qualità della vita dei loro animali, alla scelta di tecniche di agricoltura biologica.

Con il termine sviluppo sostenibile si intende uno sviluppo in grado di assicurare «il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri» *.

Oggi giorno, seguire un’alimentazione sostenibile è il primo passo per garantire al Pianeta il benessere che merita. Una scelta consapevole, insomma, che riguarda il nostro modo di stare al mondo, e che parte da quello che portiamo sulla nostra tavola.

LA SOSTENIBILITA’

La sostenibilità alimentare è fondamentale, inoltre, anche per la nostra salute: siamo quello che mangiamo, e non lo dobbiamo dimenticare mai.

Il ritorno del chilometro zero in contrapposizione alla globalizzazione dell’ultimo decennio. I menù a basso impatto di CO2

La sostenibilità è di fatto diventata un fattore di marketing anzi è (e sarò sempre di più) una vera e propria variabile che può fare la differenza, insomma un vantaggio competitivo

E’ fondamentale che, le aziende produttrici si mettano in moto per rendere tutto ciò possibile.   https://www.piuinforma.it/contatti

Non mancate!