L’AGRICOLTURA BIOLOGICA

L’agricoltura biologica è un sistema di produzione agricola. Non utilizza prodotti chimici di sintesi (fertilizzanti, diserbanti, insetticidi, anticrittogamici) per la concimazione dei terreni, per la lotta alle piante infestanti, ai parassiti animali e alle malattie delle piante; inoltre vieta l’uso di organismi geneticamente modificati (OGM). Ricorre a pratiche tradizionali, essenzialmente preventive, selezionando specie locali resistenti alle malattie e intervenendo con tecniche di coltivazione adeguate. Le principali sono:

  • la rotazione delle colture evita di coltivare per più stagioni di seguito sullo stesso terreno la stessa pianta, così da impedire che parassiti ed erbe infestanti si adattino e proliferino in un ambiente loro favorevole. Nel contempo si utilizzano in modo più razionale e meno intensivo le sostanze nutrienti del terreno;
  • la piantumazione di siepi ed alberi ricrea il paesaggio, dà ospitalità ai predatori naturali dei parassiti e funge da barriera fisica contro gli inquinamenti esterni;
  • la consociazione consiste nel coltivare contemporaneamente piante diverse, l’una sgradita ai parassiti dell’altra.

In agricoltura biologica si usano fertilizzanti naturali, come il letame, altre sostanze organiche compostate (sfalci, ecc.) e sovesci. Il sovescio consiste nell’incorporare nel terreno piante appositamente seminate, come il trifoglio o la senape, arricchendolo così di sostanze utili ad aumentarne la fertilità.
Per la difesa delle colture, in caso di necessità, si interviene con sostanze naturali di origine vegetale o minerale espressamente autorizzate ed elencate una a una nel regolamento europeo: si tratta di estratti di piante, farina di roccia o minerali naturali, usate per correggere struttura e caratteristiche chimiche del terreno o per difendere le coltivazioni dalle crittogame, ma anche di insetti utili che predano i parassiti.

https://www.associazionepiuinforma.org/contatti/

https://www.bontorin.it/contatti.html

ECOMONDO 2014

PIÚINFORMA protagonista anche dell’edizione 2014 di ECOMONDO.

Puntuale ritorna l’appuntamento di riferimento in Italia per l’ambiente, la sostenibilità, il riciclo e l’energie rinnovabili: Ecomondo.

Dal 5 all’8 novembre, presso i padiglioni di Rimini Fiera, l’intero mondo “green” si incontrerà per discutere, approfondire e fare il punto della situazione sullo stato economico, sociale e politico dell’Italia che opera e lavora in ambito ecologico.

Di seguito il programma completo di incontri, dibattiti e convegni. Compresa la due giorni dedicata agli Stati Generali della Green Economy.

In particolare, CiAl parteciperà con il Direttore Generale Gino Schiona, all’incontro del 6 novembre, ore 10 Sala Rovere Pad. C6, dal titolo “Recupero di energia e di materia tramite il trattamento termico dei rifiuti”.

Attività concrete sul territorio https://www.associazionepiuinforma.org/contatti/

Un nostro partner https://www.ecomondo.com